CORSO DI FORMAZIONE PREPOSTO

Dati del Corso in Partenza

Data Partenza

04/12/23

Calendario

 04/12/23 

Orario Lezioni

Dalle 9:00 alle 18:00

Prezzo Associati

€ 140,00 + € 2,00 Escl. B.I. Art. 15

Prezzo NON Associati

€ 160,00 + € 2,00 Escl. B.I. Art. 15

Data Scadenza Iscrizioni

4 Dicembre 2023

NOTE E AVVERTENZE

Documentazione del Corso

Non ci sono documenti caricati per questo corso

Sede Svolgimento Corso

Via Nazario Sauro, 11, Prato

Il corso è necessario per assolvere gli adempimenti previsti dall’art. 37 del D.Lgs. 81/08, secondo i contenuti stabiliti anche dall’Accordo Stato-Regioni in vigore da Gennaio 2012 ed ha come obiettivo quello di formare ed informare la figura del preposto, che risulta essere la persona che sovrintende all’attività lavorativa e che garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone le corretta esecuzione da parte dei lavoratori.

Durata Corso

8

Num. min. partecipanti

Num. max partecipanti

Aggiornamento

6 ore ogni 5 anni
  • Soggetti principali del sistema di prevenzione, con relativi obblighi, compiti e responsabilità;
  • Relazioni tra soggetti del sistema di prevenzioni, siano interni o esterni;
  • Fattori di rischio: definizione e individuazione;
  • Infortuni mancati e incidenti;
  • Tecniche di sensibilizzazione dei lavoratori e comunicative, soprattutto con neoassunti, stranieri e somministrati;
  • Valutazione dei rischi aziendali, soprattutto facendo riferimento al preciso contesto in cui il preposto svolge la propria opera;
  • Individuazione di misure tecniche, procedurali e organizzative di protezione e prevenzione;
  • Modalità di esercizio delle funzioni di controllo dei lavoratori e della loro osservanza in termini di sicurezza e salute sul lavoro;
  • Uso dei mezzi di protezione individuali e collettivi messi a disposizione dei lavoratori;
  • Soggetti principali del sistema di prevenzione, con relativi obblighi, compiti e responsabilità;
  • Relazioni tra soggetti del sistema di prevenzioni, siano interni o esterni;
  • Fattori di rischio: definizione e individuazione;
  • Infortuni mancati e incidenti;
  • Tecniche di sensibilizzazione dei lavoratori e comunicative, soprattutto con neoassunti, stranieri e somministrati;
  • Valutazione dei rischi aziendali, soprattutto facendo riferimento al preciso contesto in cui il preposto svolge la propria opera;
  • Individuazione di misure tecniche, procedurali e organizzative di protezione e prevenzione;
  • Modalità di esercizio delle funzioni di controllo dei lavoratori e della loro osservanza in termini di sicurezza e salute sul lavoro;
  • Uso dei mezzi di protezione individuali e collettivi messi a disposizione dei lavoratori;